I cosmetici naturali sono ottimi per curare la tua pelle

Estetica

Quando si parla dei migliori cosmetici naturali è necessario fare chiarezza anche per mettere in evidenza la differenza tra questi prodotti, quelli vegetali e quelli biologici. Il rischio di una certa confusione dal punto di vista linguistico c’è, soprattutto perché negli ultimi tempi sul mercato si sono aggiunte ulteriori proposte, dalla fitocosmesi agli articoli eco-friendly. Se è vero che la tematica green è comune a tutte queste soluzioni, è altrettanto vero che le categorie devono essere ben identificate.

In particolare, possono essere considerati cosmetici naturali sia quelli biologici che quelli eco-bio: in entrambi i casi si è in presenza di formulazioni che si basano sull’utilizzo di ingredienti che provengono da estratti vegetali. Nel caso dei prodotti eco-bio, in particolare, le materie prime vegetali derivano per la maggior parte da agricoltura biologica, il che vuol dire che vengono estratte tramite l’utilizzo di metodi non inquinanti, e in più sono ricavate da fonti rinnovabili. Quindi, è al metodo di lavorazione che si fa riferimento nell’indicare le differenze tra le varie proposte. Un cosmetico biologico viene definito anche cosmetico organico.

Nei cosmetici biologici si ha un contenuto di sostanze vegetali pure che si aggira tra il 70 e il 90% della formulazione totale; va tenuto presente, in ogni caso, che è raro che un prodotto possa risultare al 100% naturale, eccezion fatta per i burri e per gli oli, dal momento che i metodi di composizione non possono prescindere dalla presenza degli addensanti e degli emulsionanti, che sono quelle sostanze che hanno lo scopo di legare i diversi ingredienti. In un prodotto definito semplicemente naturale, invece, la percentuale di sostanze vegetali pure richiesta è molto più bassa, attorno al 10%; sono presenti, comunque, altre sostanze che sono ricavate attraverso la trasformazione di materie prime vegetali, in quantità variabili. Insomma, quando si acquista un cosmetico, meglio guardare e leggere attentamente l’etichetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *